CANNABIS E CANNABINOIDI SINTETICI

La categoria dei cannabinoidi è composta dalla marijuana (erba, ganja, weed, ecc.) e dall’hashish (fumo, shit, ecc.), che derivano entrambi dalla pianta femmina della canapa. I due principi più conosciuti sono il THC (tetraidrocannabinolo) e il CBD (cannabidiolo).

I cannabinoidi sintetici (commercialmente chiamati Spice, Spice Gold, K2, ecc.) sono elaborati sintetici del THC, che agiscono legandosi agli stessi recettori, ma provocano effetti diversi dalla cannabis e non sono rilevabili dagli esami tossicologici di routine.

Come si presenta
La marijuana si presenta come “erba secca” prodotta dall’essicazione delle foglie e dei fiori (cimini o cime) della pianta di canapa.

L’hashish deriva dalla lavorazione della resina secreta dalla pianta femmina della canapa, presentandosi sotto forma di panetto o ovulo. Ci sono anche altre preparazioni più rare come la resina da pipa o l’olio.

I cannabinoidi di sintesi si presentano sotto forma di miscele di erbe, di incensi, sali da bagno o deodoranti ambientali. Tutti questi prodotti sono etichettati naturali e legali (legal highs o herbal highs) e sono acquistabili via internet e senza limiti di età.

Modalità di assunzione
L’uso più comune è fumata, da sola, con tabacco (canna, spinello, porra, ecc.) o con l’uso di cilum (pipe) o bong (pipe ad acqua); viene anche ingerita in diverse preparazioni (infuso, all’interno di dolci, etc.).

La modalità d’assunzione (fumata o ingerita) influenza notevolmente sia i tempi di azione e la durata degli effetti della cannabis.

I cannabinoidi sintetici sono prevalentemente fumati, ma possono anche essere ingeriti o se ne inalano i vapori.

Effetti
In generale l’effetto della cannabis dipende dallo stato d’animo (“set”), dall’atmosfera del gruppo (“setting”), dalla qualità e dalla quantità della sostanza consumata (“drug”). In piccole quantità i consumatori percepiscono un effetto rilassante o stimolante. I sensi sono amplificati, i sentimenti sono più intensi, aumenta l’appetito (fame chimica), ci si sente euforici e talvolta vi sono momenti di ilarità incontrollabile. In grandi quantità o fumando cannabinoidi ad alto contenuto di THC, la cannabis può dare effetti leggermente allucinogeni. La cannabis provoca arrossamento degli occhi e secchezza del cavo orale. Inoltre, tende ad abbassare la pressione e di conseguenza può aumentare la frequenza del battito cardiaco. Come effetti indesiderati possono presentarsi nausea, ansietà e/o paranoia, variando da persona a persona.

Gli effetti dei cannabinoidi sintetici sono imprevedibili e ancora poco conosciuti, perché dovuti ai principi attivi di sintesi intenzionalmente aggiunti alle erbe in commercio on-line. Possono provocare effetti intensi a livello mentale e corporeo, amplificando le sensazioni fino a giungere a esperienze allucinatorie. Tra gli effetti indesiderati manifestati vi sono casi di intossicazione acuta.

Condividi l'articolo su:

Pubblicato su Sostanze.
« FUNGHI ALLUCINOGENI TABACCO E SIGARETTA ELETTRONICA »